Stampa

Lo staff

 

Il progetto “Prendimi in affetto” è gestito da una équipe multidisciplinare formata da personale esperto nelle tematiche della genitorialità, della coppia, dell’età evolutiva.

Ne fanno parte la coordinatrice del progetto, una psicologa, una psicologa-psicoterapeuta con funzioni di supervisione, due consulenti familiari.

Suor Costanza Dei Cas, responsabile del progetto

Anna Consiglio psicologa psicoterapeuta con funzioni di supervisione

Lavora a stretto contatto con l’équipe del progetto e segue da vicino le dinamiche del gruppo. Nello specifico:

  • affronta le emozioni e i vissuti degli operatori
  • aiuta a osservare le dinamiche relazionali tra minore e famiglia
  • aiuta a individuare strategie per affrontare eventuali difficoltà
  • supporta nella elaborazione di significati in merito alle azioni che si intraprendono
  • favorisce lo sviluppo di una metodologia d’intervento comune
Sara Modora coordinatrice del progetto

E' una figura di riferimento per tutti gli attori coinvolti in un percorso di affido. In particolare:

  • raccoglie le richieste di attivazione del servizio da parte dei soggetti invianti
  • raccoglie la disponibilità delle famiglie interessate all’esperienza di affido
  • seleziona e valuta con la psicologa la potenziale famiglia affidataria
  • coordina l’équipe degli operatori e definisce il piano di intervento
  • ha funzioni di referente per il servizio inviante
  • definisce e partecipa alle verifiche periodiche con il servizio sociale
  • conduce il gruppo mensile delle famiglie affidatarie
  • redige relazione annuale sull’andamento dell’affido

Barbara Raccagni psicologa psicoterapeuta

Opera all’interno dell’équipe e si offre come interlocutore per le famiglie che si apprestano all’esperienza dell’affido. 

  • predispone e cura il percorso di valutazione delle famiglie affidatarie in sinergia con la coordinatrice
    del progetto
  • offre sostegno psicologico ai diversi soggetti coinvolti, dalla famiglia affidataria al minore
  • conduce il gruppo delle famiglie affidatarie nel percorso annuale
Laura Ghilardi consulente familiare
 
Marco Zoccolino consulente familiare
 
La figura del consulente familiare, supportato dall’intera équipe, è un professionista capace di porsi in ascolto attento, profondo, non giudicante, comprensivo e rassicurante nei confronti delle famiglie, che:
  • segue tutto lo svolgimento del progetto di affido
  • è particolarmente vicino alla vita della famiglia
  • incontra la coppia affidataria mensilmente, in caso di bisogno anche più volte, sia presso
    la loro abitazione, sia presso la sede del progetto
  • programma momenti di verifica con la famiglia e con il servizio sociale
  • offre alla famiglia una continua reperibilità, in modo particolare nei momenti critici
 

Contattaci

  • Istituto delle Suore delle Poverelle – Istituto Palazzolo ◦ Via Calepio 1 – 25031 Capriolo (BS)
    Tel 030.7365507 - Cell 335.7548708 - Fax 030.7365348  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.